Ritrovato tra Ceva e Roascio il 55enne disperso da questa mattina

In azione Vigili del fuoco e Soccorso alpino: si era infortunato e non si fidava più a muoversi

E' stato ritrovato l'uomo, un 55enne ospite della comunità terapeutica di Montezemolo, disperso da questa mattina a Ceva. Si era infortunato e non si fidava più a muoversi. I volontari del Soccorso Alpino Piemontese lo hanno individuato tra Ceva e Roascio attorno alle 16.30, più precisamente in località Villarello (Comune di Ceva) a monte del cavalcavia della ferrovia. Era adagiato nei pressi di un corso d'acqua, in seguito ad una caduta in una riva scoscesa ed è stato portato via con l'ambulanza in Ospedale per accertamenti. Nel complesso, le sue condizioni sono buone. Le ricerche sono state attivate dai Carabinieri della Compagnia di Mondovì, con Vigili del fuoco, Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese, Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, Protezione civile, Carabineri Forestali, Associazione Carabinieri Nazionale di Ceva e i cani molecolari.

L'Ucl (Unità di comando locale) dei Vigili del fuoco, per il coordinamento delle operazioni, era stato allestito in centro a Ceva nel piazzale di via Repubblica, davanti all'Uvex. Dal pomeriggio l'uomo non era più rintracciabile al telefonino. Il 55 enne ha preso il pullman, questa mattina, da Montezemolo, ed è sceso a Ceva. Qui, stando alle ultime informazioni, si sarebbe diretto, a piedi, in direzione di Roascio.

Questa mattina

È disperso nei boschi: ha riposto al telefono, ma non riesce ad orientarsi. A Ceva, e nelle aree limitrofe, è scattato l’allarme di ricerca persona nella mattinata di oggi (martedì 25 maggio) a partire dalle 9,30 di mattina. L’intervento è in corso. Stando alle prime informazioni, un uomo avrebbe smarrito la via per tornare indietro. I Vigili del fuoco sono intervenuti con l’elicottero “Drago 66” che ha sorvolato l’area di Roascio e Mombasiglio, senza però che la persona dispersa (in contatto telefonico) riuscisse a sentire il rumore. Sono arrivate altri uomini dal Comando provinciale di Cuneo, con le squadre di Mondovì e i volontari di Ceva. In azione anche i volontari del Soccorso Alpino e i Carabinieri di Ceva.