A Soprana si presenta il cyber thriller “Connessione a rischio” della giornalista Emanuela Mortari

Un mercoledì in giallo a Frabosa Soprana. Il 18 agosto alle 18.15 la sala polivalente ospita la presentazione del cyber thriller ambientato a Genova "Connessione a rischio" di Emanuela Mortari, edito da Another Coffee Stories, neonata casa editrice milanese. A intervistare l'autrice sarà Roberta Dho, responsabile della biblioteca di Frabosa Soprana.

Perdere la testa per uno sconosciuto incontrato sul treno si rivela un grosso errore per Gloria Ferrari. Trent'anni, programmatrice di videogame, non ha mai avuto una relazione fissa. La sua vita ruota attorno ai giochi che lei stessa contribuisce a creare e alla moto, suo naturale prolungamento. Le ricerche per rintracciare il misterioso uomo che l'ha affascinata la portano nel bel mezzo di una vicenda molto più grande di lei. Nei guai fino al collo, Gloria si trova in grande pericolo, pedina di una "battaglia" con radici nella violazione dei dati personali, ma che diventa tangibile attraverso minacce, ricatti e violenza. Questa volta non si tratta di uno dei videogame che Gloria ama tanto citare, ma di una partita dove, in caso di sconfitta, non è possibile tornare al salvataggio precedente. Un gruppo di amici formidabili affila le armi della tecnologia per dare una mano a lei e all'uomo che Gloria ha deciso istintivamente di aiutare. Nulla è come sembra in questo mystery contemporaneo e ricco di colpi di scena ambientato in una Genova ferita dal crollo del Ponte Morandi.

Emanuela Mortari è nata a Genova nel 1977 ed è giornalista professionista. Lavora nel campo dal 2001, quando si è laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi sul G8 di Genova. Ha collaborato con diverse testate della propria città e attualmente si occupa di economia per Liguria Business Journal e di sport e spettacoli per genova24.it. Ha già scritto diversi saggi, ma questo è il suo primo romanzo.

«Sono particolarmente felice di poter presentare Connessione a rischio a Frabosa – afferma Mortari – perché è il mio luogo del cuore. Ho da sempre trascorso parte delle mie vacanze estive a Soprana e mai avrei detto che un giorno sarei stata protagonista di un evento».

"Connessione a rischio" è nato sulla scia emotiva che ha provocato il crollo del ponte, ma è anche legato a ciò che Mortari ha potuto testare grazie al suo lavoro: una Genova caratterizzata da molte aziende legate all'alta tecnologia e alla cyber security. Niente paura, non occorre essere esperti di videogiochi o di informatica per leggere Connessione a rischio, ma lasciarsi guidare dall'autrice in un intrigo molto attuale e pieno di suspense. Il capoluogo ligure è descritto in maniera inedita: pochi "caruggi", niente focaccia o cantautori, ma spazio ad ambienti meno frequentati nella letteratura e nell'immaginario comune, conditi da una colonna sonora metal e hard rock.

Ingresso gratuito nel rispetto delle normative anti-Covid (è necessario esibire Green Pass).