Ceva-Ormea. I sindaci: «Bene la riapertura, ma stupiti dalle tempistiche»

«Chiederemo al presidente Cirio e all'assessore Gabusi di convocare un incontro con RFI per conoscere le tipologie dei lavori necessari e il relativo cronoprogramma, per accelerare i tempi di riapertura della linea»

A seguito dell'annuncio ufficiale dell'approvazione del contratto con cui la Regione si impegna alla riattivazione della linea ferroviaria Ceva-Ormea, in molti sono rimasti sorpresi dalle tempistiche: si parla infatti del 2028. Su questo aspetto intervengono anche i sindaci della Valtanaro.

«Come sindaci dei Comuni dell'Alta Val Tanaro interessati alla ferrovia, da Nucetto a Ormea, abbiamo partecipato tutti alla conferenza stampa di presentazione del contratto per la gestione del servizio di trasporto pubblico sulla linea ferroviaria Ceva- Ormea e abbiamo apprezzato l'interesse della Regione e dell'Agenzia della Mobilità Piemontese e l'impegno dell'operatore ferroviario Longitude per riattivare il servizio pubblico sulla nostra linea - commentano i primi cittadini di Nucetto, Bagnasco, Priola, Garessio e Ormea -. Siamo rimasti però stupiti dai tempi e dalla dimensione dei lavori che sono stati comunicati dal rappresentante di Rete Ferroviaria Italiana: ha parlato di interventi per un importo di trenta milioni di euro da realizzarsi in tre anni, elemento che farebbe slittare l'apertura della linea al primo gennaio 2028. In precedenza non si era mai fatto cenno a una dimensione di interventi di tale portata, anche perché, negli ultimi anni, hanno regolarmente viaggiato sulla linea numerosi treni storici turistici. Chiederemo al presidente Cirio e all'assessore Gabusi di convocare un incontro con RFI per conoscere le tipologie dei lavori necessari e il relativo cronoprogramma, per accelerare i tempi di riapertura della linea».

Chirurgia Laser Difetto Visivo

Chirurgia laser per correggere il tuo difetto visivo: scopri se sei idoneo

Miopia, astigmatismo, ipermetropia, presbiopia - Non lasciare che la paura di togliere gli occhiali ti impedisca di fare le cose che ti piacciono: vieni l’8 e 19 aprile al Centro Abax di Cuneo per...

RI-FONDAZIONI: Raviola in SP, Gola in CRC e Robaldo punta al “tris”

Le ruote hanno girato in meno di 24 ore. «Mi lascio alle spalle otto anni di impegno in CRC e si apre una nuova sfida in Compagnia San Paolo». Lunedì 15 aprile Ezio Raviola...
Distretto di Mondovì, due nuovi medici di famiglia titolari

Due nuovi medici di famiglia per Garessio, Ormea e Mombarcaro

Dal 2 maggio si inseriranno due nuovi medici di medicina generale con massimale autolimitato a mille pazienti fino al conseguimento del diploma di formazione specifica in Medicina Generale: Dr.ssa Denise Barbiero con ambulatorio principale in...

Un grande impianto a biogas a Lequio Tanaro? Nasce il Comitato del “no”

Si leva il coro dei "no", a Lequio Tanaro, in relazione ad un progetto per la realizzazione di un impianto a biogas sui terreni adiacenti alla storica cascina "Pellerina", vicino alla Fondovalle Tanaro, sopra...

Lamentele per il distributore h24 all’Altipiano, il titolare: «Mi spiace. Chiuderemo tutte le notti...

Dopo un primo accordo con l'Amministrazione comunale - LEGGI QUI - e un successivo intervento politico del Centrodestra - LEGGI QUI -, il titolare del distributore automatico di snack e bevande di corso Italia...
Nord Sud Castello Cigliè

Nord vs Sud: la disfida dei vini “Al Castello” di Cigliè

Venerdì scorso si è svolto il secondo appuntamento delle “4 sere Al Castello” di Ciglié, con l’intero ristorante dedicato all’evento “Bolle al buio - Sicuri di essere grandi intenditori di bollicine?”, in cui vini...