Prove per un nuovo Museo longobardo

Venerdì 18 luglio si inaugura la prima esposizione dei reperti rinvenuti a Sant'Albano, durante gli scavi per l'autostrada Asti-Cuneo.

Durante la realizzazione dell’autostrada Asti-Cuneo, tra il 2009 e il 2011 per il lotto Cuneo-Castelletto Stura-Consovero, sono affiorati contesti archeologici di eccezionale rilevanza, di età romana e altomedievale, attualmente in corso di restauro grazie a una convenzione sottoscritta tra il Ministero dei Beni culturali, l’Autostrada Asti-Cuneo e l’Anas. In attesa che maturino le condizioni per il riallestimento complessivo delle collezioni archeologiche cuneesi, è nata però una importante sinergia tra la Soprintendenzaper i Beni archeologici del Piemonte e il Museo civico di Cuneo. L’idea di base è quella di rendere fruibili al pubblico, attraverso forme di comunicazione moderne e innovative, alcuni di questi straordinari reperti, perlopiù di origine longobarda. Per questo motivo venerdì 18 luglio, alle 17.30 la “Sala Livio Mano” del Museo civico di Cuneo ospiterà l’inaugurazione della prima “prova”del futuro allestimento.

Articolo completo su L'Unione in edicola oppure nell'edizione digitale.

Scopri anche

Caro energia: anche Bene Vagienna rinuncia alle luminarie di Natale

Allineandosi alla decisione già assunta in queste settimane da numerose Amministrazioni della zona, anche il Comune di Bene Vagienna ha annunciato che quest’anno, a causa del caro energia, non verranno posizionate le tradizionali luminarie...

Lartigue: gli scatti del “fotografo della Belle Époque” in mostra a Piozzo

Il sogno diventerà realtà. Come già annunciato nei primi mesi del 2021, ormai da tempo l’Amministrazione comunale di Piozzo si sta muovendo per l’organizzazione di un evento turistico su larga scala, dedicato al fotografo...

Il ritorno dei “babi cru”: riscoperta un’antica varietà di pere, ormai dimenticata

“Carù, pais di babi cru”. Perché, praticamente da sempre, i cittadini di Carrù sono chiamati “babi cru”? Contrariamente a quello che si potrebbe pensare, i rospi (“babi”, in dialetto), non c’entrano nulla. Con il...

Mondovì, un piano per i negozi sfitti: “comodato gratuito temporaneo” per favorire l’apertura di...

Un censimento dei negozi sfitti e un incontro a tre fronti, coi proprietari e le agenzie immobiliari. Ecco uno dei passi che il Comune metterà in atto nel “piano per il rilancio del commercio”...