Un nuovo museo per Augusta Bagiennorum

Il Museo archeologico di Bene Vagienna sarà modernizzato alla scoperta dell’affascinante sito di scavi di Augusta Bagiennorum.

Il Museo archeologico di Bene Vagienna, a Palazzo Lucerna di Rorà, nel centro storico del paese, sarà modernizzato e modificato, in modo da offrire al visitatore un percorso innovativo, alla scoperta dell’affascinante sito di scavi di Augusta Bagiennorum.

L’immobile, che già ospita l’allestimento, è stato infatti completamente recuperato con un intervento che si è concluso pochi giorni fa e in questo momento l’Amministrazione comunale si sta occupando della sistemazione degli arredi interni, della modifica del percorso di visita al Museo e dell’introduzione di numerosi elementi multimediali particolarmente coinvolgenti per i turisti. «La parte “edile” riguardante il restyling di Palazzo Rorà (nella foto a destra) è stata ultimata da pochissimo – spiega l’assessore comunale, Damiano Beccaria (nella foto a lato) –; e proprio in queste settimane si sta lavorando parecchio sul riallestimento del Museo archeologico. Sui dettagli multimediali che verranno introdotti, particolarmente interessanti, non posso ancora svelare i particolari, perché l’installazione completa verrà poi presentata in “grande stile” sabato 21 maggio, durante la “Notte dei musei” di Bene Vagienna».

Sulle caratteristiche del nuovo percorso multimediale resta quindi un alone di mistero e, per ora, l’unica indiscrezione riguarda il nome dell’allestimento che si chiamerà “MAB”, acronimo di “Museo archeologico di Bene Vagienna”. Proprio sul marchio “MAB” una società specializzata del settore sta lavorando alla creazione di un logo dedicato che permetterà di associare le varie iniziative future all’immagine del rinnovato Museo benese. Cresce l’attesa a Bene Vagienna e non solo, per vedere dal vivo il nuovo Museo e potersi immergere in un’atmosfera unica, tornando anche se soltanto per qualche istante ai tempi dell’Antica Roma. Durante la “Notte dei musei” del 21 maggio, evento che vedrà aprire le porte al pubblico di tutti i principali monumenti di Bene, saranno nuovamente presenti i “giovani ciceroni” della locale Scuola media, che accompagneranno i turisti nella visita alla città, fornendo spiegazioni dettagliate su allestimenti e collezioni.