I Modena City Ramblers al Baretti a gennaio

È uno degli appuntamenti più prestigiosi della rassegna musicale 2019/20. Sabato il debutto con il virtuoso russo “Begelman” al violino. Tra gli appuntamenti anche “Pelo” Gregorio che interpreta Gaber

Dopo il cartellone teatrale il comune di Mondovì, insieme all’Academia Montis Regalis che ne cura direttamente l’organizzazione, svela gli appuntamenti di Mondovì Musica 2019/20, stagione organizzata con il contributo della Fondazione Crc. Come sempre la classica, con particolare focus sulla musica barocca, la fa da padrone, ma non mancano appuntamenti dedicati ad altri generi e mondi musicali.

Modena City Ramblers: data zero al Baretti

La prima cosa che salta agli occhi, scorrendo gli appuntamenti, è il grande ospite, che per la prima volta dopo due anni, non è legato al mondo del Jazz: si tratta infatti dei Modena City Ramblers, che terranno proprio al teatro Baretti la data zero del loro Tour 2020 il 16 gennaio. La band emiliana, alfiere storico del combat folk di stampo irlandese, con abbondante influenza del mondo del punk, è garanzia di live trascinanti, ad alto tasso adrenalinico. I Ramblers inaugurano con Mondovì la tournèe teatrale acustica “Riaccolti in teatro” che toccherà i maggiori teatri italiani, dal Dal Verme di Milano al Parco della Musica di Roma e il Puccini di Firenze. Lo spettacolo riproporrà nella versione acustica originale i cavalli di battaglia di 25 anni di carriera, in un live suggestivo e intimo, che naturalmente non mancherà di proporre i brani dell’ultimo album “Riaccolti” del 2018.
Sabato le “Quattro stagioni” di Vivaldi in sala Ghislieri
Sarà l’unico concerto “Off” di un cartellone di 12 appuntamenti che debutterà sabato alle 17, nell’usuale cornice della sala Ghislieri, con un concerto speciale, il cui protagonista sarà il virtuoso russo Boris Begelman, violino solista accompagnato dall’orchestra dell’Academia Montis Regalis. Il programma propone le popolarissime Quattro stagioni di Antonio Vivaldi. L’appuntamento sarà introdotto dal direttore artistico Gaston Fournier-Facio, con il consueto appuntamento de “Gli Amici dell’Academia” alle 16 presso i locali dell’associazione. Il 29 novembre in Sala Ghislieri il secondo appuntamento, con Enrico Onofri, direttore musicale residente, che presenta un vero e proprio capolavoro del barocco: i Concerti Grossi di Arcangelo Corelli.

Gregorio canta Gaber, Verdi in jazz

Incursione nel cantautorato il 13 dicembre, con una serata specialissima in compagnia di Giampiero Gregorio. Il cantautore e musicista monregalese sarà sul palco nelle vesti di “Signor G” in una serata dedicata ai brani di Giorgio Gaber, tra musica e teatro.Il 20 dicembre è in programma il tradizionale “Concerto di Natale” nella cattedrale di San Donato, con i ragazzi della scuola comunale di musica e un repertorio di qualità, tra musica colta e popolare. Il 24 gennaio si torna al Jazz, con il curioso progetto di Cinzia Tedesco, che rileggerà in una chiave inedita la musica di Giuseppe Verdi.
Il rock occitano dei Lou Dalfin, le voci bianche del Regio
Il 17 febbraio saranno al Baretti i Lou Dalfin, con lo spettacolo “Vijè, racconti in una notte di Veglia”. Sabato 14 marzo suonerà invece in sala Ghislieri la pluripremiata Orchestra Mandonistica di Asti dedicata al virtuoso internazionale Pietro Paniati. Il 4 aprile torna in cattedra Enrico Onofri alla guida dei “Giovani dell’Academia”. Il 24 aprile si torna al jazz, con il concerto che vedrà l’originalissimo connubio del Coro delle voci bianche del Regio di Torino affiancato da Luigi Martinale (pianista) Mauro Battisti (basso), Paolo Franciscone (batteria) nel concerto “Sundials time”. Il 16 maggio Vanni Moretto guiderà i Giovani dell’Academia in un viaggio alla scoperta del classicismo e della sinfonia, il 23 sarà la volta di Gudni Emilsson, direttore islandese, che dirigerà il vespro in fa maggiore di Michael Haydn (concerto in collaborazione con l’Alba Music Festival). Chiuderà la rassegna il concerto dei Giovani dell’Academia, diretti dal transalpino Alexis Kossenko, flautista di fama internazionale, che proporrà al pubblico una selezione di musica barocca francese.

Date e sedi

La stagione si articolerà nella città utilizzando sedi differenti a seconda della tipologia di concerto realizzato quali la Cattedrale di San Donato la Sala Ghislieri (ex Oratorio di Santa Croce) e il Teatro Baretti di Mondovì. I giorni dedicati ai concerti sono il giovedì, venerdì e sabato in orario pomeridiano (ore 17.00) o serale (ore 21.00).

Costo del biglietto

Biglietto intero € 10,00
Biglietto ridotto € 7,00
Ingresso unico concerto Off € 20,00
La prevendita dei biglietti è disponibile in orario d’ufficio presso la sede dell’Academia

Il programma di Sabato 26 ottobre Alle 17 in Sala Ghislieri
Antonio Vivaldi Sonata a tre “La Follia”
Francesco Antonioni “Anna, soror” per violino e orchestra barocca (prima assoluta)
Matteo D’Amico “Moto Perpetuo)
Antonio Vivaldi Concerto Rv 281
Antonio Vivaldi “Le quattro stagioni”