«I donatori di sangue si impegnano, ma preoccupa la mancanza di medici trasfusionisti»

donazioni ospedale mondovì associazioni

L’impegno dei donatori di sangue c’è. L’Associazione Avas-Fidas fa il punto: «Nel biennio 2019-2020, il Centro Trasfusionale di Mondovì ha registrato un calo di donazioni di 242 unità di sangue pari a circa il 5,48% in meno confronto agli anni precedenti. Si tratta di un dato in diminuzione: ma se lo raffrontiamo ad altre due realtà geograficamente molto vicine come Cuneo e Savigliano, che hanno invece registrato un calo rispettivamente del 21,02% e del 9,82%, il nostro dato dimostra che la solidarietà dei donatori monregalesi non è mai venuta meno».

Lo afferma il presidente Mauro Benedetto, in una sorta di bilancio di fine anno dei donatori. «Il 92% del totale dei donatori dell’Asl CN1 è iscritto a associazioni di volontariato: ciò conferma che, oltre al ruolo riconosciuto dalla legge, le realtà solidaristiche sono davvero catalizzatori di atteggiamenti a favore della collettività. Un altro elemento che ha contribuito a dare buoni risultati è stata la nostra richiesta (approvata) di potersi recare al Centro Trasfusionale di Mondovì anche in alcune domeniche specifiche dell’anno: ciò ha permesso di andare incontro alle esigenze di molti donatori impegnati in settimana per motivi di lavoro».

Tuttavia, Benedetto aggiunge una nota di preoccupazione sul futuro: «In una riunione avvenuta tra le varie Associazioni del dono provinciali e l’Asl, a cui erano presenti la responsabile SIMT di Savigliano, dott.ssa Silvia Tavera e il direttore dei presidi ospedalieri, dott. Mirco Grillo, sono emerse alcune criticità legate invece ai problemi di personale sanitario. In tutto il Piemonte ad oggi mancano 24 medici trasfusionisti, di questi, 4 nell’Asl CN1. A ciò si aggiunge anche il delicato problema del personale sanitario che ha deciso di non vaccinarsi e che dovrà essere necessariamente sospeso dal servizio. Nella provincia di Cuneo sono 276 le persone interessate a questo provvedimento che coinvolge medici, infermieri, personale OSS, ecc. Sono numeri importanti che incidono in modo rilevante al normale prosieguo delle attività sanitarie della nostra Asl».

Scopri anche

Clavesana, maestra aggredita in paese da una mamma di un ex alunno

È stata avvicinata e aggredita all'uscita di un negozio, a Clavesana. La vittima è una maestra, che insegna alle Elementari del paese. Sarebbe stata individuata e poi insultata da una signora, mamma di un...

Sant’Albano: gli Alpini ricordano la ritirata di Russia, 80 anni dopo la tragedia

Da venerdì 3 a domenica 5 febbraio, Sant’Albano ha ospitato una tre giorni interamente dedicata alla ritirata di Russia, ad 80 anni esatti di distanza dalla tragedia che interessò da vicino moltissimi giovani e...

Prof. del Liceo di Mondovì pubblica una biografia di Guccini… dal “punto di vista”...

Una biografia in prosa che però nasce dalle strofe. «C’è chi sostiene che un artista non possa raccontare sé stesso coi versi. Io invece credo di sì e, partendo dalle canzoni che Guccini ha...

Ceva: si presenta il progetto del “Museo del fungo”

E' in corso, presso il Municipio di Ceva, la conferenza stampa di presentazione del futuro "Museo del Fungo". Un sogno che si appresta a diventare realtà. Ad illustrare il progetto e le fasi che...
Micronido Mondovì Merlo Vicoforte Montessori

Micronido “Il Nido del Merlo” a Mondovì e “Piccoli Passi” a Vicoforte

Il micronido “Il Nido del Merlo” a Mondovì e il micronido “Piccoli Passi” a Vicoforte accolgono minori di età compresa tra 3 e 36 mesi e possono ospitare rispettivamente 18 (Merlo) e 15 bambini...

Mondovì, ecco i cartelli elettronici che avviseranno dei blocchi del traffico

Da ieri, lunedì 30 gennaio, sono stati piazzati a Mondovì i primi cartelli elettronici che avviseranno dei blocchi del traffico. Il Comune spiega: «La città di Mondovì, insieme ad altri 76 Comuni del Piemonte, deve...