Harry Potter al cinema una saga da allievo a professore

La serie di film su Harry Potter è uscita in sala dal 2001 al 2011, accostandosi ad almeno una generazione completa nella durata del suo percorso narrativo. 8 pellicole per raccontare 7 anni di corso, ed è naturale che chi all’inizio della saga abbia avuto grossomodo la stessa età del maghetto, lo abbia accompagnato nel suo percorso di crescita, lasciandosi rapire dalle sue avventure. I 10 anni che separano La pietra filosofale dal secondo atto dei Doni della morte sono quell’arco di tempo in cui un ragazzino si ritrova adulto. Un grande pregio della saga è però la sua universalità, il riuscire a calamitare anche chi da tempo ha affrontato quell’età, attraverso il contesto dove agisce Harry: la scuola di magia di Hogwarts. Un espediente indubbiamente azzeccato: il coinvolgimento comune, attraverso il periodo di formazione presente nella vita di ciascuno, vede nascere dei parallelismi tra il contesto fantastico e le esperienze reali e personali. Possiamo ridimensionare la figura di Harry Potter come quella di un ragazzino qualunque in grado di compiere delle magie, scoprendo però che è proprio questa la forza del personaggio. Ed è facile immaginare Hogwarts come un luogo anche un po’ nostro, magari rinvangando le fantasie dei giochi da fanciullo che rendevano i reali Istituti mete di immaginarie ambientazioni. L’avanzare dell’età costringe a passare a narrazioni più adulte, a intrecci complicati e atmosfere cupe. Se i primi film erano votati all’apprendimento, delineando i tratti dei personaggi e i loro ruoli all’interno della storia, gradualmente prende forma l’Harry Potter predestinato, il suo passato e la minaccia che incombe. Ugualmente ci troviamo in una fase di cambiamento umorale dei personaggi, consapevoli e indipendenti, e inclini al rischio. I rapporti si cementificano o divengono ambigui, mentre la vicenda incupita è il preludio allo scontro finale con Voldemort. La battaglia vedrà la parziale distruzione della scuola, sinonimo della fine del periodo formativo. Animali fantastici ci restituirà, con nuovi interpreti, la definitiva trasformazione della figura dello studente, ora insegnante adulto.

Scopri anche

Clavesana, maestra aggredita in paese da una mamma di un ex alunno

È stata avvicinata e aggredita all'uscita di un negozio, a Clavesana. La vittima è una maestra, che insegna alle Elementari del paese. Sarebbe stata individuata e poi insultata da una signora, mamma di un...

Manomette il cronotachigrafo, autista fermato e multato dalla Polizia a Fossano

Nella mattina di giovedì 2 febbraio una pattuglia della Sezione Polizia Stradale di Cuneo, nell’ambito dei controlli del traffico commerciale, fermava a Fossano un autotreno immatricolato in Italia e condotto da un cittadino italiano...

A Farigliano, Posta ad orario ridotto da tre anni: «Si torni almeno ai 5...

Ormai dal 2020, con l’inizio della pandemia da Covid, l’Ufficio postale di Farigliano è aperto con “orario ridotto”. I lockdown e le ripetute chiusure avevano infatti portato Poste Italiane a decidere di dimezzare le...

Bastia: le pietre d’inciampo dei bimbi della Primaria, al “Giardino della Pace”

Venerdì 27 novembre l’aria era gelida e pungente al “Giardino della Pace” di Bastia, proprio come doveva esserlo quel lontano giorno del 1945 ad Auschwits. Insieme al fumo dei comignoli si è levato nel...

Da Bene Vagienna il “mappamondo volante” dei Montgolfier, al Carnevale di Venezia

Altra realizzazione assolutamente “ad effetto” per la “Fly In” di Bene Vagienna, l’azienda di Mauro Oggero specializzata nella creazioni di grandi opere gonfiabili, che in passato ha dato vita a progetti come il megastore...

Mondovì, ecco i cartelli elettronici che avviseranno dei blocchi del traffico

Da ieri, lunedì 30 gennaio, sono stati piazzati a Mondovì i primi cartelli elettronici che avviseranno dei blocchi del traffico. Il Comune spiega: «La città di Mondovì, insieme ad altri 76 Comuni del Piemonte, deve...