78 anni fa il bombardamento aereo su Crava, che costò la vita a 4 persone

Il sindaco Bruno Curti ricorda i racconti dell’epoca di suo papà, era il 27 agosto '44, e annuncia una celebrazione con le scuole

Era il 27 agosto 1944, quando un bombardamento aereo su Crava (Rocca de’ Baldi) causava la morte di quattro persone, ferendone altre sette. Era una domenica sera, vero le 23, in piena seconda guerra mondiale. Un aereo sconosciuto, forse un velivolo “di controllo” volando a bassa quota sull’abitato, sganciò diverse bombe su Crava, nella zona di piazza Roma, sulla Canonica e sull’abitazione vicina. Il bombardamento di quella terribile notte di 78 anni fa causò la morte di Bartolomeo Aimale, Giacomo Bertolino, Antonio Mondino e Margherita Pagliano. Rimasero feriti Giulia Aimale, Bartolomeo Aragno, Francesco Bergalla, Maria Cassinelli, Bartolomeo Leone, Guido Pagliano e Giuseppe Pizzo. Il Comune di Rocca de’ Baldi, anni fa, ha dedicato una strada alla triste data, per non dimenticare gli orrori del passato. «Quando è stata impostata la viabilità davanti alle scuole sono stati ricordati momenti importanti del recente passato – spiega il sindaco Bruno Curti –. Tra questi, appunto, il tragico bombardamento. I fatti erano stati narrati nel diario di don Giuseppe De Matteis. Mio padre all’epoca aveva 12 anni e mi raccontava che il paese, ogni giorno alla stessa ora, era sorvolato da un aereo. I raccadebaldesi erano abituati alla sua presenza, lo avevano soprannominato “Pippo”. C’era il coprifuoco e quella sera alcune luci erano rimaste accese, nella zona della piazza. L’aereo, passando, le scambiò forse per una colonna militare in movimento e sganciò le bombe. Fu una tragedia. Alla ripresa delle attività scolastiche – conclude Curti –, quest’anno, abbiamo in programma una adeguata celebrazione al riguardo. Evento che era già previsto nel 2019 e poi rinviato per l’emergenza Covid».



Scopri anche

Un grosso cinghiale intrappolato nel canale: a Garessio intervengono i Vigili del fuoco

Un cinghiale era rimasto intrappolato nel canale della diga presso la centrale idroelettrica a Trappa (Garessio). È quanto avvenuto nel pomeriggio di oggi, domenica 27 novembre, quando, su segnalazione di alcuni residenti, sono intervenuti...

Oggi a Mondovì la celebrazione per la “Virgo Fidelis” con l’Arma dei Carabinieri

Questa mattina, domenica 27 novembre, la Compagnia dei Carabinieri di Mondovì ha celebrato la ricorrenza della "Virgo Fidelis", Patrona dell'Arma dei Carabinieri dall'11 novembre 1949. La funzione religiosa si è svolta nella chiesa del...

«Com’eri vestita, quando ti hanno stuprata?», a Mondovì la mostra di Amnesty

"Era un mio compaesano, mi ospitava perché nona avevo casa. Ogni volta che la moglie usciva, mi violentava". "Quando siamo arrivati nel parcheggio, ha chiuso tutte le porte dell'auto: e mi ha stuprata". "Quel...

“Luci a Piazza”: piazza Maggiore si trasforma in un bosco natalizio

LUCI A PIAZZA. Prende il via lo show luminoso nel rione storico di Mondovì. Ecco qualche immagine. Lo spettacolo di "mapping" sulle facciate storiche va in scena anche oggi, domenica 27 novembre, dalle 19...