Mondovì, c’è l’ok per trasferire i Vigili del fuoco in via Torino

Caso chiuso sull'emergenza per la sede dei Vigili del fuoco di Mondovì: si trasferiranno temporaneamente in via Torino. Il Distaccamento, oggi in via San Bernardo, verrà ospitato nell'immobile di proprietà dell'imprenditore Enzo Garelli. E resterà lì fino al momento in cui verrà realizzata la nuova caserma in via Trento-.

Il sindaco Paolo Adriano: «La Giunta Comunale ha mantenuto l'impegno, deliberando la compartecipazione del Comune alle spese per la locazione della Caserma 'transitoria', vale a dire l'edificio che ospiterà il Distaccamento dei Vigili del Fuoco di Mondovì in attesa che venga costruita la nuova - e definitiva - sede. Ora sarà il Ministero dell'Interno a stabilire il proprio contributo. Come abbiamo evidenziato più volte, si tratta di un presidio fondamentale per la città e per tutto il territorio (oltre 60 Comuni) che è sottoposto alla sua competenza. Un ringraziamento particolare va all'On. Enrico Costa che, fin dall'inizio, ha seguito questa tematica e quella relativa alla nuova Caserma: anche in questo senso, siamo alle battute finali ed in attesa che venga sottoscritto il rogito del terreno che il Comune ha ceduto all'Agenzia del Demanio. Imprevisti permettendo, la nuova Caserma sarà pronta entro 5/6 anni. Il contributo del Comune è fondamentale e rappresenta segno tangibile dell'impegno messo in campo. Desidero, quindi, ringraziare la Prefettura di Cuneo ed il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco: la sinergia che si è creata ci rende fiduciosi per il futuro».