Edoardo Raspelli a cena al “Moderno” di Carrù… sotto mentite spoglie

Il ristorante carrucese ha accolto il noto gastronomo a cena: «É rimasto molto contento, affascinato soprattutto dai dolci»

moderno raspelli
Il giornalista e gastronomo Edoardo Raspelli con i proprietari del "Moderno" di Carrù

Piacevole sorpresa (perché di questo si tratta) al ristorante Moderno di Carrù, che accoglie ancora una volta un “vip”. Dopo il blitz, qualche mese fa, di Manuel Agnelli questa volta tocca ad Edoardo Raspelli. Il noto gastronomo ha prenotato, circa due settimane fa, sotto “mentite spoglie” (a nome "Cortemilia", per due) e si è presentato a cena la scorsa sera, mercoledì 17 luglio. «Era al tavolo da solo – racconta lo chef Fabrizio Peirotti – e ci ha detto, divertito, che il “signor Cortemilia” non era potuto venire. A fine pasto, poi, gli abbiamo anche consigliato un posto in zona dove poter andare a dormire». Un cliente naturalmente “difficile” e d’alta scuola (si dice che abbia stipulato una polizza assicurativa su gusto e olfatto per 500 mila euro), ma pubblicherà la sua recensione «solo a fine estate». «É rimasto molto contento – continua Peirotti -, apprezzando in particolare un dolce che abbiamo inserito da poco in carta: crème brulée con gelato al fior di latte e albicocche caramellate. Non si è comunque fatto sfuggire nessuna delle eccellenze più tipicamente carrucesi: dall’immancabile carrello del bollito, alla battuta di carne e il vitello tonnato». Raspelli conosce infatti bene il territorio e ha voluto “tastare” con mano, dopo che, un paio di settimane fa, aveva fatto da presentatore alla guida dei “Creatori di Eccellenza” di Confartigianato, circuito in cui è inserito proprio il “nuovo” ristorante “Moderno” di Carrù.

Ipercoop Speciale Agosto