Dogliani, fermati i tre ladri che avevano assaltato il distributore “Q8”

Cittadini romeni senza fissa dimora, sono accusati di furto alle colonne self service nelle stazioni di servizio in almeno nove Comuni del Nord Italia. La loro base operativa a Morciano di Romagna, in provincia di Rimini.

Da giugno ad agosto scorso avevano colpito praticamente in tutto il Nord Italia. A Dogliani, nella notte tra il 12 e il 13 agosto, avevano rubato un mezzo da lavoro alla "Nord Tractor" in via Torino utilizzandolo poi come "ariete" per sfondare il vicino distributore di benzina "Q8 easy". E anche se i ladri non erano riusciti a forzare la cassa, scappando prima, i danni alla struttura erano stati enormi, tanto da essere riaperta solo a fine a mese.

É notizia di ieri, mercoledì 14 ottobre, che tre cittadini romeni – senza fissa dimora – sono stati fermati e arrestati dai Carabinieri del  Nucleo investigativo del Comando di Alessandria, coadiuvati dai colleghi della Tenenza di Cattolica (Rimini). Sono accusati di assalti alle colonne self service nelle stazioni di servizio in almeno nove paesi tra le province di Pavia, Torino, Cuneo, Alessandria e Modena. Sono stati bloccati in provincia di Rimini, in un'area di servizio a San Giovanni in Marignano. La loro base operativa era poco lontana, a Morciano di Romagna, dove sono stati trovati circa 12mila euro in banconote da 50 a 5 euro, ritenuti provento di reato.

Agli indagati sono addebitati, oltre ai 150mila euro derivanti dai 9 assalti, 10 furti di mezzi d'opera e 2 auto; uno di generi alimentari in un supermercato (700 euro) e uno di tabacchi e contanti (3mila). La mattina del 25 luglio a Serravalle Scrivia era stato rinvenuto un "Fiat Doblò" appartenente ai Vigili del fuoco di Piacenza con una pala meccanica che era stata utilizzata per assaltare nella notte una stazione di servizio "Q8" piacentina. Oltre a Dogliani e Piacenza erano entrati in azione a Carmagnola, Chieri, Novi Ligure, Tortona, Voghera, Cignolo Po' e Marzaglia.