Vigili del fuoco, un distaccamento a Carrù? Aperto il bando per volontari

Il Comando provinciale e il Comune ci provano: avviata l’indagine aperta a tutti i cittadini italiani tra i 18 e i 45 anni

Un distaccamento di Vigili del fuoco volontari anche a Carrù. Per ora si tratta solo di un’intenzione, ma il Comando provinciale di Cuneo e l’Amministrazione comunale carrucese hanno già avviato un’indagine per raccogliere le eventuali adesioni da parte di tutti coloro che ne volessero fare parte. Se si raggiungerà un numero sufficiente, il progetto potrà diventare realtà andando ad affiancare i distaccamenti, in zona, già presenti a Dogliani e Morozzo.

«Il bando di adesione – rende noto il sindaco Nicola Schellino – è stato pubblicato sul sito del Comune di Carrù, dove si può consultare e stampare l’avviso pubblico e il modulo d’iscrizione». I Vigili del Fuoco volontari, nel momento in cui ottengono il decreto di nomina, hanno gli stessi obblighi dei vigili permanenti inclusa la qualifica, durante l'espletamento delle funzioni, di agente o ufficiale di Polizia Giudiziaria, a seconda del grado che possiedono. Le squadre di volontari dipendono dal Comando Provinciale e possono operare tutti i giorni dell'anno, ma il personale (a differenza di quello permanente) non è vincolato da un rapporto di impiego e svolge la sua attività ogni qualvolta se ne manifesti il bisogno.

In caso di particolari necessità, può essere inoltre chiamato in servizio temporaneo nel limite di 14 giorni. In queste circostanze, i datori di lavoro per i quali i volontari lavorano stabilmente hanno l'obbligo di lasciare disponibili questi dipendenti, ai quali deve essere conservato il posto occupato.

Come si diventa Vigili del Fuoco volontari

I cittadini che intendono arruolarsi nei quadri volontari del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco devono inoltrare la domanda presso il Comando Provinciale di residenza e devono possedere i seguenti requisiti: cittadinanza italiana, uomo o donna, con un'età compresa tra i 18 ed i 45 anni; godere dei diritti politici e non essere stati dispensati o licenziati dall'impiego presso la Pubblica Amministrazione; diploma di istruzione secondaria di primo grado (licenza media inferiore); idoneità psicofisica e attitudinale (accertata dal Comando Provinciale); requisiti di qualità morali e di condotta (art. 35, comma 6, del decreto legislativo 165/2001). È incompatibile con la posizione di Vigile Volontario a domanda: il personale permanente in servizio nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, il personale delle Forze Armate, delle Forze di Polizia e delle altre istituzioni pubbliche preposte all'ordine ed alla sicurezza pubblica, con eccezione degli appartenenti ai Corpi di Polizia degli enti locali, previo nulla osta delle amministrazioni competenti, gli amministratori di società e dei titolari di impresa che producono, installano, commercializzano impianti, dispositivi e attrezzature antincendio e dei titolari di istituti, enti e studi professionali che esercitano attività di formazione, vigilanza, consulenza e servizi nel settore antincendio. Prima di essere impiegato nel servizio di soccorso tecnico urgente, gli aspiranti volontari dovranno frequentare un corso teorico e pratico di 120 ore nel quale saranno impartite le conoscenze e le competenze di base per poter svolgere correttamente il servizio.

Informazioni

Per maggiori informazioni gli interessati possono contattare l’Ufficio Personale del Comando Provinciale VV.F. di Cuneo al n. 0171 32 90 11 oppure visitare il sito web istituzionale vigilfuoco.it alla pagina Lavora con noi - Volontariato dei Vigili del Fuoco, ove è possibile scaricare i riferimenti normativi citati e la modulistica per richiedere l’iscrizione nell’elenco dei volontari dei Vigili del Fuoco.