Cordoglio a Carrù per la scomparsa di Nilva

Aprì, in simbiosi con il marito, il cav. Nale Curti, il bar all'angolo tra piazza F. Galli e via Roma, frequentatissimo

La scomparsa della 91enne Nilva Vecchi ha destato cordoglio in tutta la zona. Era vedova del cav. Nale Curti, personaggio carrucese di valore. Dopo la guerra e dopo aver combattuto sui vari fronti, Nale tornò al suo paese natio e, nel 1948, sposò Nilva. Una coppia affiatatissima che ha vissuto in simbiosi. Aprirono il bar all'angolo tra piazza F. Galli e via Roma, frequentatissimo.

Un ambiente amichevole che Nale e Nilva gestivano con grande cortesia e affabilità. Mancato Nale, Nilva continuò coraggiosamente la vita. Nel suo ricordo, col suo cappello alpino, tanto amato, sempre in evidenza. I funerali, con partenza dalla Casa di riposo di Farigliano alle ore 15, avranno luogo sabato 20 giugno alle 15.30 presso la Parrocchiale di Carrù, con arrivo sul sagrato. Nilva lascia la figlia Gabriella con il marito Gian Paolo Grechi, la nipote Ilaria con il marito Alexander Van Kleef, i pronipoti Nicholas e Thomas.